Sangue sulla campagna elettorale in Pakistan

Quello di ieri a Mastung città del Belucistan, passerà alla storia come uno degli attentanti più’ sanguinosi commessi in Pakistan negli ultimi anni. Un primo bilancio parla di 130 morti ma non potrà che aggravarsi visto l’alto numero di feriti (più di cento). Un kamikaze dell’Isis che ha subito rivendicato l’attacco, si è fatto saltare in aria mentre Siraj Raisani, candidato al parlamento parlava davanti a

Continua a leggere

Non si fermano in Tunisia le attività terroristiche di Al Qaeda

Non si fermano in Tunisia le attività terroristiche di AQMI  (Al-Qaïda nel Maghreb islamico). Domenica 8 luglio 2018 nel governatorato di Jendouba nella località di Aïn Soltane che si trova in una zona aspra e montagnosa nei pressi della frontiera con l’Algeria, sei membri della “Guardia Nazionale” tunisina sono stati assasinati in un attentato rivendicato in serata dalla “katiba” di

Continua a leggere

Non si fermano le espulsioni in Italia e il 2018 potrebbe segnare un record

Il 2018 richia di diventare un anno da record per le espulsioni dal territorio italiano di soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza dello Stato. Il 30 giugno scorso un 29enne tunisino (ancora una volta) è stato espulso “perché ritenuto pericoloso e contiguo ad ambienti dell’estremismo islamico”. Si tratta della 60esima espulsione nel 2018 al 30 giugno e la 297esima dal 2015. (fonte

Continua a leggere

Il mondo dopo lo Stato islamico ( Paesi Edizioni)

Il 29 giugno 2014 venne proclamata la nascita di un califfato islamico nei territori compresi tra Siria e Iraq. Cosi’ nacque al-Dawla al-Islāmiyya, Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (Islamic State of Iraq and Syria, ISIS) o Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (Islamic State of Iraq and the Levant, ISIL. La città siriana di Raqqa divenne capitale dello Stato islamico restando fino alla sua caduta (17 ottobre 2017,  città simbolo di uno stato

Continua a leggere

Il terrorismo nella rete. La filosofia terroristica dalle radici al web. il libro di Chiara Franzin

Sono moltissimi i libri dedicati al terrorismo nelle sue varie forme e non mancano numerosi volumi dedicati a quello di matrice islamista salafita. Nella sconfinata lista dei titoli c’è chi si confronta con la genesi del terrorismo islamico in Medio Oriente, chi si focalizza sulle questioni legate alle crisi in atto nel Mediterraneo e molti sono gli autori, che provano a descrivere la dissoluzione

Continua a leggere

Site Footer