Blog Posts

Ecco perché l’Africa è il nuovo campo di battaglia jihadista (MDD 17.01.2021)

ll continente africano scosso quotidianamente dalla violenza e dai massacri islamici

Il Consiglio Ue ha prorogato negli scorsi giorni il mandato della missione dell’Ue “Eucap Sahel Mali” fino al gennaio del 2023 e le ha assegnato un bilancio di 89 milioni di euro per tale periodo. Il Consiglio ha inoltre deciso di adeguare il mandato della missione per potenziarne la capacità

Continua a leggere

La Nuova Vita di Lady Isis ( Panorama 14.01.2021)

di Stefano Piazza- Luciano Tirinnanzi

Si chiama Fatin al-Mandlawi. Era una jihadista, combatteva per lo Stato Islamico in Siria, nella famigerata Brigata Al Khansa, una sorta di buoncostume tutta al femminile dell’Isis. Come le altre, svolgeva compiti di polizia, reclutamento e gestione delle foreign fighters per il Califfato. In breve, ne divenne il capo. Davanti ai suoi occhi sono state

Continua a leggere

Scarcerato l’ex portavoce di Osama Bin Laden. Ora vive a Londra in una villa costata ai contribuenti 1.2 milioni di sterline.

Il 60enne Adel Mohammed Abdel Magid Abdel Bari già portavoce di Osama Bin Laden, nelle scorse settimane è tornato in Inghilterra dopo che un giudice di New York nel novembre scorso, aveva deciso che il prigioniero in carcere “avrebbe potuto contrarre il Covid-19 anche a causa della sua obesità”. Adel Abdul Bary che sarebbe comunque uscito di galera alla fine di dicembre 2020

Continua a leggere

Chi Controlla i Social Network ?

Non si fermano le polemiche dopo l’assalto al Congresso degli Stati Uniti perché a scuotere nuovamente la democrazia americana -fragile come mai prima d’ora- c’è la decisione di Facebook e Twitter di sospendere a tempo indeterminato gli account di Donald Trump che solo su Twitter ha 88 milioni di follower. Una scelta assunta molto probabilmente nel timore di nuove violenze a

Continua a leggere

Francia: oltre il 40% degli insegnanti afferma di autocensurarsi per evitare di offendere i propri studenti musulmani.

L’ultimo studio pubblicato dall’istituto IFOP per la fondazione Jean Jaurès e Charlie Hebdo dal titolo “proteste contro la laicità e le forme di separatismo religioso a scuola”, mostra come in Francia il numero di atti di protesta contro la laicità dello Stato è in aumento nelle scuole dell’Esagono. Il sondaggio arriva a quasi tre mesi dall’assassinio del professor Samuel Paty, è stato

Continua a leggere

Donald Trump riconosce la sconfitta e chiede la “riconciliazione” nell’America più’ divisa che mai

Quanto accaduto a Washington in occasione della riunione del Congresso che doveva ratificare l’elezione di Joe Biden, non puo’ che obbligarci a riflettere su quanto accaduto negli ultimi mesi negli States. Veniamo ai fatti: Donald Trump dalla notte elettorale del 3 novembre 2020 non ha mai voluto ammettere di essere stato sconfitto al termine di una campagna elettorale da lui

Continua a leggere

Diplomazia dei Vaccini un Gioco Strategico (Spazio Libero CdT 07.01.2021)

La Turchia di RecepTayyip Erdoğan si è recentemente aggiunta agli oltre 100 Paesi che, secondo i media ufficiali cinesi, hanno ordinato il vaccino contro il SARS CoV-2 prodotto da aziende cinesi che, a proposito di trasparenza, stanno mostrando i consueti ritardi e numerose omissioni in merito ai dati sulla sicurezza e sull’effettiva efficacia del vaccino. In ogni caso China National Biotec Group (CNBG),

Continua a leggere

Cosi’ l’ISIS prosegue sulla strada che porta alla rinascita nel “Siraq” mentre Bashar Assad è ancora al suo posto.

Mentre in Europa l’attenzione mediatica è rivolta quasi esclusivamente alla pandemia  l’ISIS in Siria e in Iraq, prosegue sulla strada che porta alla sua rinascita. Dopo una lunga serie di piccoli attacchi contro soldati e istallazioni petrolifere, negli scorsi giorni i miliziani jihadisti hanno messo a segno uno dei più grandi attacchi compiuti dalla caduta dell’ultima roccaforte di Baghouz (marzo

Continua a leggere

Sicurezza Europea: Il Disastro della Brexit

Con l’ultima espulsione di un cittadino kosovaro di 28 anni avvenuta lo scorso 14 dicembre u.s, le espulsioni dal territorio nazionale italiano sono salite a 55 per l’anno 2020. Il cittadino kosovaro del quale sono state rese note solo le iniziali F. B. nel 2018 era stato condannato a 4 anni di reclusione per partecipazione

Continua a leggere

Grosso Imbroglio con Sceicco (Panorama 30.12.2020)

Ci sono un arabo, un italiano e un parco giochi da 6 miliardi di dollari. Anzi no, i 6 miliardi non ci sono più: al loro posto, una truffa colossale e una sentenza di Tribunale inapplicata. Sembra una barzelletta, ma è quanto accaduto tra il Qatar, l’Italia e il Regno Unito dopo che la frode ha preso corpo per mezzo

Continua a leggere

I morti per il Coronavirus in Russia? Tre volte quelli diffusi da Vladimir Putin.

Per mesi il presidente russo Vladimir Putin nei colloqui con la stampa internazionale, si è vantato del basso tasso di mortalità in Russia a causa del virus Sars-Cov 2 spiegando come il suo paese avesse mostrato capacità straordinarie nella gestione della pandemia rispetto a tutti gli altri paesi del mondo. Di conseguenza le autorità e la stampa russa hanno piu’

Continua a leggere

Svezia:45 foreign fighters svedesi hanno continuato a ricevere sussidi dalla Stato dopo aver lasciato la Svezia per unirsi alle organizzazione terroristiche.

Una recente inchiesta del quotidiano svedese Expressen ha provato che 45 foreign fighters svedesi hanno continuato a ricevere sussidi dalla Stato dopo aver lasciato la Svezia per unirsi ad organizzazioni terroristiche. Secondo quanto pubblicato, i combattenti svedesi hanno ricevuto il denaro mentre combattevano nel “Siraq”, in alcuni casi per un periodo di diversi anni. Ventiquattro dei terroristi hanno ricevuto denaro direttamente,

Continua a leggere

L’Australia tira un sospiro di sollievo; Abdul Nacer Benbrika resterà ancora in carcere.

Puo’ tirare un sospiro l’Australia dopo la notizia che Abdul Nacer Benbrika terrorista algerino arrestato nel 2005 ( condannato nel 2009) per il suo coinvolgimento in una cellula terroristica (voleva uccidere l’allora primo ministro John Howard), resterà in carcere fino al 2023 nonostante abbia già scontato la pena detentiva di 15 anni. L’ordine di detenzione aggiuntiva sancita dall’ordinamento legale australiano

Continua a leggere

Sventata la Strage di Natale a Berlino. Un 15enne siriano voleva far esplodere un bus di linea.

La polizia di Berlino ha sventato lo scorso 22 dicembre 2020, un attacco terroristico che si sarebbe dovuto compiere il giorno di Natale. Un 15enne siriano (inizialmente si era parlato di un 22enne) che vive nel quartiere di Marzahn della capitale tedesca, già conosciuto per le sue inclinazioni religiose radicali e che per questo veniva intercettato dalle autorità, intendeva far

Continua a leggere

I Lupi Solitari? Non esistono.

Non si fermano le indagini sull’attacco terroristico dello scorso 25 settembre 2020 avvenuto a Parigi (XI arrondissement), nei pressi degli ex uffici della rivista satirica  Charlie Hebdo, dove il venticinquenne pakistano Zaheer Hassan Mahmoud arrivato in Francia nel 2018 sotto falsa identità (disse di essere minorenne  e di chiamarsi Hassan Ali’ ), domiciliato a Pantin (Seine-Saint-Denis) feri’ a colpi

Continua a leggere

Estradato dalle Filippine il keniota accusato di aver pianificato un attacco in stile 9/11 contro gli Stati Uniti

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato lo scorso 16 dicembre 2020, di aver ottenuto l’estradizione dalle Filippine del 30enne cittadino keniota Cholo Abdi Abdullah accusato di aver progettato un attacco terroristico in America.  L’uomo che era stato arrestato nel 2019 all’interno del Rasca Hotel di Iba Zambales nel nord-ovest delle Filippine, voleva dirottare e far schiantare

Continua a leggere

Tra USA e Cina lo scontro è anche sulle Terre Rare. Il mercato dei magneti delle terre rare vale 14 miliardi di dollari all’anno. (MDD 20.12.2020)

Non appena Joe Biden si sarà insediato alla Casa Bianca il “Dossier Cina” sarà uno dei primi che dovrà affrontare. Si tratterà di uno dei banchi di prova più importanti per il neo Presidente americano e la sua amministrazione, visto che i rapporti con Pechino come si è visto anche

Continua a leggere

Terminato il processo per le stragi del 2015 alla redazione di Charlie Hebdo e all’Hyper Cacher. Condanne e tanta amarezza.

Dopo tre mesi di udienze avvenute tra strettissime misure di di sicurezza, la Corte d’Assise Speciale di Parigi ha pronunciato, mercoledì 16 dicembre, le sentenze per i presunti sostenitori degli autori degli attacchi del gennaio 2015 contro il giornale Charlie Hebdo , e contro il supermercato Hyper Cacher e per l’omicidio, avvenuto a Montrouge (Hauts-de-Seine), dell’agente di polizia Clarissa Jean-Philippe. Gli attentati

Continua a leggere

Indonesia: Arrestato dopo 18 anni il responsabile degli attentanti di Bali del 2002.

Negli scorsi giorno la polizia indonesiana ha arrestato a Lampung, sull’isola di Sumatra, il 57enne Aris Sumarsono conosciuto come Zulkarnaen o Daud, uno dei piu’ pericolosi leader dell’organizzazione islamista legata ad Al Qaeda Jemaah Islamiyah. Nei giorni precedenti era stato arrestato a Lampung, Upik Lawanga, esperto di esplosivi di bombe e membro chiave della Jemaah Islamiyah. Aris Sumarsono

Continua a leggere

Gli USA dopo 13 anni lasciano la Somalia in balia di Al Qaeda. Il rischio è che il Paese finisca nelle mani del gruppo islamista Al-Shabaab (MDD 13.12.2020)

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ordinato negli scorsi giorni il ritiro di quasi tutte le truppe statunitensi dalla Somalia, un disimpegno che dovrà realizzarsi entro il 15 gennaio 2021. Gli Stati Uniti sono presenti nel martoriato Paese africano con circa 700-800 soldati che affiancano i militari somali nella lotta contro le milizie degli Al-Shabaab, a loro volta affiliati ad

Continua a leggere

Il Nuovo Piano della Cina: Così si berrà l’Occidente (Panorama 09.12.2020)

di Stefano Piazza e Luciano Tirinnanzi

Mentre l’Europa affronta l’emergenza Covid, Pechino traccia le linee di sviluppo da qui al 2035. Investimenti in tecnologia dei superconduttori, difesa, agricoltura. Per rafforzare il suo status di superpotenza globale

Trecento delegati in rappresentanza di oltre 90 milioni di iscritti per decidere il futuro della Cina. È

Continua a leggere

Aveva decapitato l’insegnante Samuel Paty a Conflans-Sainte-Honorine il 16 ottobre 2020 ora è stato seppellito con tutti gli onori in Cecenia mentre si torna a parlare di Abu Omar al-Shishani che secondo un ex membro di Al Qaeda sarebbe vivo.

Il 18enne Abdullakh Anzorov, cittadino russo di origine cecena che godeva dello status di rifugiato concesso ai suoi genitori quando era minorenne, autore dell’assassinio e della decapitazione dell’insegnante Samuel Paty lo scorso 16 ottobre 2020 avvenuta nei pressi del college di Bois-d’Aulne, a Conflans-Sainte-Honorine e che venne ucciso a colpi d’arma da fuoco dalla polizia pochi minuti dopo l’attacco della

Continua a leggere

Pirateria: il Golfo di Guinea è il tratto di mare più pericoloso (Mattino della Domenica 06.12.2020)

Lo scorso 14 ottobre 2020, l’International Maritime Bureau (IMB), istituto che si occupa di analizzare e prevenire il crimine marittimo, ha pubblicato il suo ultimo report sulla pirateria. Dal rapporto redatto per l’International Chamber of Commerce, emerge che il Golfo di Guinea, l’insenatura dell’oceano Atlantico che dal Senegal arriva fino all’Angola, è diventato il

Continua a leggere

Terrorismo: espulso e rimpatriato tunisino 19enne radicalizzato. E’ il 53esimo provvedimento del 2020.

Un 19enne tunisino identificato come R.H., è stato espulso con un provvedimento del Prefetto di Padova per motivi di sicurezza dello Stato.  L’uomo secondo quanto reso noto dal Ministero degli Interni, era sotto controllo da parte dell’antiterrorismo dal 2017 dopo che durante una perquisizione nell’ambito di un’indagine per droga sul suo telefono

Continua a leggere

Scioglimento di associazioni, espulsioni e chiusure di moschee. La Francia in guerra contro gli estremisti islamici.

Il ministro degli Interni francese Gerald Darmanin ha dichiarato dell’emittente radiofonica RTL che le autorità francesi hanno espulso 66 stranieri radicalizzati. Gerald Darmanin aveva annunciato nell’ottobre scorso dopo lo sconvolgente omicidio- decapitazione dell’insegnante di storia francese il 47enne Samuel Paty, che oltre 230 stranieri sospettati di estremismo sarebbero stati allontanati dal Paese. “Oltre la metà al momento

Continua a leggere

Con il reddito di cittadinanza finanziavano da un money transfer di Ferrara, un terrorista islamico in Tunisia. Nello stesso giorno espulsi per terrorismo, altri due tunisini

Dopo una lunga indagine dei Gruppi d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata (G.I.C.O) del nucleo di polizia economico-finanziaria di Bologna, coordinata dal pm Antonello Gustapane, è stato scoperto che attraverso false dichiarazioni su posizioni reddituali e lavorative non veritiere, due cittadini tunisini hanno finanziato, fino all’aprile 2020, un pericoloso foreign fighters dello Stato islamico, inserito nelle liste antiterrorismo in Belgio. Il metodo

Continua a leggere

I media annunciano la morte di Ayman al- Zawāhirī .Tra conferme e smentite c’è già il successore del numero 1 di Al Qaeda (MDD 29.11.2020)

Secondo alcune fonti di sicurezza ascoltate da Arab News (quotidiano in lingua inglese pubblicato in Arabia Saudita, N.d.A) in Pakistan e in Afghanistan: il 69enne medico egiziano Ayman Muhammad Rabīʿ al-Zawāhirī – Ayman al- Zawāhirī  classe 1951, leader di Al Qaeda, sarebbe morto nelle scorse settimane a Ghazni, in passato conosciuta come

Continua a leggere

Per fortuna c’è ancora qualcuno che li arresta: A Cosenza arrestato un convertito italiano pronto all’atto di forza.

Nuova operazione antiterrorismo in Italia e stavolta in provincia di Cosenza dove scattata negli scorsi giorni l’operazione denominata “Miraggio”condotta dalla Digos Distrettuale di Catanzaro e di Cosenza, dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni e dal Servizio per il Contrasto all’Estremismo e Terrorismo Esterno della Dcpp/Ucigos, diretta e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo di Catanzaro con il procuratore

Continua a leggere

Arresti in Spagna per finanziamento all’Isis e c’è l’allarme dell’intelligence spagnola e francese sull’arrivo di terroristi in Europa.

Importante operazione antiterrorismo in Spagna dove la Polizia nazionale spagnola (Policía Nacional) con il sostegno di Europol, ha arrestato due persone sospettate di essere coinvolte in una vasta rete di finanziamento del terrorismo ubicate nelle province spagnole di Madrid e Toledo. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di due appartenenti del cosiddetto “ufficio rimesse” in Europa dello Stato islamico.

Continua a leggere

Attentato a Lugano. Tante domande e poche riposte.

Dopo l’attacco di Morges del settembre scorso dove venne ucciso a coltellate da un 27enne turco- svizzero un cittadino portoghese di 29 anni – il terrore di matrice islamica si è ripresentato in Svizzera e questa volta a Lugano (Canton Ticino). Ieri pomeriggio intorno alle 14.00 una 28enne della regione (nome noto a chi scrive) all’interno dello storico centro

Continua a leggere

Tutti “Gli uomini di Putin” Come il KGB si è ripreso la Russia e sta conquistando l’Occidente. Intervista a Catherine Belton (MDD 22.11.2020)

Negli ultimi mesi il Presidente russo Vladimir Putin per paura della Sars-Cov 2 non incontra quasi piu’ nessuno e di fatto, governa in videoconferenza e non a caso nelle scorse settimane, si sono diffuse voci insistenti che vogliono il presidente della Federazione Russa ormai isolato e distaccato dal vero potere. Ci sono anche le recentissime speculazioni pubblicate sulla stampa inglese

Continua a leggere

Nuove indiscrezioni sulla morte di Ayman Al-Zawahiri ma Americani e Afgani per il momento, non confermano.

Secondo alcune fonti di sicurezza ascoltate da Arab News in Pakistan e Afghanistan, il 69enne medico egiziano Ayman Al-Zawahiri leader di Al Qaeda, sarebbe morto nelle scorse settimane  a Ghazni, in passato conosciuta come Ghazna o Ghaznīn, città dell’Afghanistan, capoluogo dell’omonima provincia. Uno delle fonti ha riferito che Ayman Al-Zawahiri sarebbe”morto di asma perché non aveva ricevuto un trattamento adeguato.” Anche

Continua a leggere

Dobbiamo reagire alle Minacce della Turchia. Intervista al Cancelliere austriaco Sebastian Kurtz (Libero 18.11.2020)

di Daniel Mosseri, Stefano Piazza, Luciano Tirinnanzi

Sebastian Kurz ha perso la pazienza. L’attacco jihadista nel cuore di Vienna prima, seguito subito dopo da un’impennata senza precedenti nel numero dei contagi in Austria, hanno messo sotto pressione il giovanissimo cancelliere austriaco. Che ha così deciso di andare alla guerra contro il Covid decretando un lockdown nazionale, e

Continua a leggere

Proseguono le indagini in Austria dopo l’attentato del 2 novembre 2020. Qualche risposta forse, potrebbe arrivare dall’Italia.

Sono ancora in corso le indagini degli inquirenti austriaci che stanno cercando di ricostruire le ultime settimane del 20enne di nazionalità austriaca-macedone Kujtim Fejzulai che lo scorso 2 novembre 2020 sulla Friedmann-Platz a Vienna, ha ucciso quattro persone e ne ha ferite altre 22. Secondo l’agenzia stampa APA l’assassino avrebbe lavorato come impiegato della sicurezza in un ospedale

Continua a leggere

Islam, c’è chi non si arrende al moderno oscurantismo. Intervista esclusiva all’Imam di Drancy Hassen Chalghoumi sotto protezione (MDD 15.11.2020)

L’imam di Drancy (Île-de-France) Hassen Chalghoumi, nato in Tunisia nel 1972, vive da anni protetto dall’Unità di coordinamento per la lotta al terrorismo ( UCLAT). Nel gennaio 2010 la sua moschea venne assaltata e vandalizzata perché è un nemico dichiarato dell’islam politico: anticamera del terrorismo. Gli islamisti che per le sue posizioni lo odiano -e vorrebbero ucciderlo- lo

Continua a leggere

ll numero due di al Qaeda, al Masri, ucciso in Iran dal Mossad. Sulla morte di Ayman al-Zawahri invece non ci sono ancora conferme.

Secondo il “New York Times” Abdullah Ahmed Abdullah – Abu Muhammad al-Masri numero due di al-Qaeda, è stato ucciso lo scorso 7 agosto 2020 a Teheran insieme alla figlia 27enne Miriam. La data del 7 agosto non è certo casuale ma profondamemte simbolica perchè in quel giorno del 1998, vi furono i terribili attacchi

Continua a leggere

SUMMIT ANTITERRORISMO/ Italia esclusa perché senza politica estera, Nizza non c’entra (Il Sussidiario.net) 12.11.2020

Vertice antiterrorismo tra Francia, Germania, Austria e Olanda con la presenza dei due leader Ue, Ursula von der Leyen e Charles Michel. Manca all’appello l’Italia (ma anche Grecia e Spagna): la motivazione ufficiale è che sono paesi che non sono stati colpiti da recenti azioni terroristiche. Un vertice significativo, in cui viene auspicata una maggiore collaborazione tra polizia e intelligence e addirittura una revisione degli accordi di

Continua a leggere

Austria: Nell’Operazione Luxor sequestrati 25 milioni di Euro in contanti.

Emergono i primi dettagli dell’operazione antiterrorismo denominata “Luxor” svoltasi ieri in quattro stati federati dell’Austria. Nell’operazione nella quale sono stati impiegati piu’ di 950 esponenti delle forze dell’ordine scattata fin dalle prime ore del mattino, sono state perquisite abitazioni, uffici, moschee e associazioni culturali che operano sotto l’influenza della Fratellanza musulmana. Secondo “Radio Vienna” e altri media austriaci

Continua a leggere

“Operazione Luxor” in Austria. Nel mirino i Fratelli musulmani e Hamas

Dalle prime ore di questa mattina in Austria è in corso un’operazione antiterrorismo denominata “l’Operazione Luxor ” nella quale sono interessata alcune località della Stiria, della Carinzia, la capitale Vienna, e alcuni comuni della Bassa Austria. Secondo quanto pubblicato dal “Krone Zeitung” sono stati perquisiti 60 appartamenti, alcune case, numerosi negozi e alcuni club islamici. Al momento 30 sospetti sono sottoposti

Continua a leggere

Servizi Segreti Austriaci nella Bufera dopo la Strage di Vienna.

In Austria sei delle sedici persone fermate dopo l’attentato di matrice islamista di Vienna di lunedì scorso, sono state arrestate. Sono tutti accusati “di complicità in omicidio e di partecipazione ad associazione terroristica e organizzazione criminale. Per altri otto è stata richiesta la custodia cautelare e mentre le indagini si allargano in altri Paesi tra i quali Germania e

Continua a leggere

La Diaspora Cecena che Minaccia L’Europa (PANORAMA 04.11.2020)

di Stefano Piazza- Luciano Tirinnanzi

Un uomo decapitato, una testa gettata per strada, una rivendicazione del brutale assassino. Sono gli elementi del mix esplosivo di furore islamista e criminalità internazionale, che in Europa oggi si saldano e sostanziano con le frange più estreme del fondamentalismo: quelle che provengono dalla Cecenia e fanno parte alla Fratellanza Musulmana. La decapitazione in Francia del professor Samuel Paty, reo di aver

Continua a leggere

Terrore a Vienna: quattro morti, 15 feriti alcuni dei quali gravi. uno degli autori era un simpatizzante dell’ISIS. I complici sono ancora in fuga.

Ieri sera intorno alle 20.00 un commando terroristico ha colpito al cuore la città di Vienna (Austria) sparando all’impazzata su passanti e clienti dei locali nel centro della capitale austriaca. Il commando ha colpito in sei punti della città sparando con fucili automatici. Il bilancio parziale è di tre morti e 15 feriti sette dei quali dei quali sono in

Continua a leggere

Oltre la filantropia, il lato oscuro di “BarakaCity” l’ONG sciolta dal governo francese

Il ministero degli interni francese negli scorsi giorni ha sciolto insieme ad altre 21 associazioni islmaiche, lONG BarakaCity” con sede a Evry-Courcouronnes (Essonne). L’ONG fondata nel 2008, ha raccolto per anni decine di milioni di euro in donazioni finite “in aiuti umanitari all’estero”. Il suo fondatore Driss Yemmou meglio conosciuto come Idriss Sihamedi era stato arrestato martedì 20 ottobre

Continua a leggere

L’opposizione canadese preme su Justin Trudeau sul caso della vendita di tecnologia militare alla Turchia

Il partito conservatore canadese attualmente all’opposizione, è insorto in queste settimane dopo la decisione da parte del governo del primo ministro Justin Trudeau, di consentire ad un’azienda canadese di vendere tecnologia avanzata a dei costruttori di droni turchi. E tutto questo nonostante in Canada vi sia il divieto sulle esportazioni militari in Turchia. La polemica si è fatta rovente dopo

Continua a leggere

ATTACCO ALLA FRANCIA/ “Islam, soldi e pandemia: ecco il piano contro l’occidente” (Il Sussidiario.net 30.10 2020)

Nizza, Avignone, Lione: perché adesso? Brahim Aouissaoui l’attentatore di Nizza, è sbarcato a Lampedusa. Non è un lupo solitario, dietro c’è un progetto

Abbiamo commentato i fatti di Nizza con Stefano Piazza. Giornalista svizzero esperto di sicurezza e fondamentalismo. Cosa sta succedendo in Francia? Chi c’è dietro gli attacchi? E com’è possibile che i terroristi sfuggano alle intelligence dei Paesi

Continua a leggere

Avignone: un uomo armato di coltello ucciso dalla polizia. Altro attacco con coltello al Consolato Generale di Francia a Gedda (Arabia Saudita).

Drammatica mattinata in Francia, dopo l’attacco dopo l’attacco alla Basilica di Notre-Dame a Nizza questa mattina intorno alle 11.15 ad Avignone, un uomo armato di coltello ha cercato di attaccare gli agenti di polizia 11:15. Secondo le informazioni raccolte da “Europe 1” l’aggressore avrebbe gridato “Allah u Akbar” e ha minacciato gli agenti di polizia che hanno risposto aprendo il fuoco uccidendo

Continua a leggere

Erdogan e la Fratellanza musulmana chiamano e i terroristi rispondono. Orrore in Francia per la decapitazione di una donna nella chiesa di Notre-Dame a Nizza

Un attacco di coltello si è verificato alle 9.00 di questa mattina vicino alla chiesa di Notre-Dame a Nizza, Secondo una prima valutazione dei fatti , il bilancio sarebbe di tre morti  e diversi feriti.  L’uomo è entrato nella cattedrale Notre-Dame nel centro di Nizza, in Avenue Jean-Medecin e ha decapitato una pensionata di 70

Continua a leggere

Morto Izzat Ibrahim al Duri, già braccio destro di Saddam Hussein. Criminale efferato fece gasare i Curdi nel 1988.

Stavolta potrebbe essere vero, Izzat Ibrahim al Duri già braccio destro di Saddam Hussein (28.04.1937 +30.12.2006), conosciuto anche come “Il re di fiori” è morto. Il “Most-wanted iraqi” era un mazzo di carte da poker che i militari statunitensi idearono per aiutare le truppe ad identificare i membri più ricercati del governo di Saddam Hussein durante la sciagurata invasione dell’Iraq nel 2003. L’annuncio

Continua a leggere

Quelle Vignette Danesi e l’Intolleranza Islamica

Kurt Westergaard, vignettista e maestro di scuola, non avrebbe mai pensato che una serie di vignette, tra le quali alcune pubblicate nel settembre 2005 sul più popolare quotidiano danese Jyllands Posten, avrebbero letteralmente incendiato il mondo islamico. In particolare, a fare infuriare l’Islam intollerante e militante è stata una vignetta che ritrae il profeta Maometto con una bomba nel turbante.

Continua a leggere

In Thailandia, tra crisi economica e sanitaria i giovani chiedono la democrazia Revocata l’emergenza ma i problemi non sono finiti (MDD 26.10.2020)

Lo scorso 22 ottobre 2020 il Governo di Bangkok (Thailandia) ha annullato per decreto, lo stato di emergenza che aveva sancito la settimana precedente. La nuova decisione assunta dal primo ministro, è stata presa per tentare di bloccare le massicce proteste guidate dagli studenti che vogliono riforme democratiche. Tutto era iniziato la sera e la

Continua a leggere

Rapporto shock: 12 importanti università americane non hanno dichiarato 6,5 miliardi di dollari tra “donazioni e contratti esteri”. E tra i maggiori donatori c’è la Cina..

Secondo un’indagine del Dipartimento dell’Istruzione degli Stati Uniti (DOE), pubblicata lo scorso 20 ottobre, 12 importanti Università americane non hanno dichiarato 6,5 miliardi di dollari tra “donazioni e contratti esteri”. Il tema è molto delicato visto che leggiamo sul sito web del Dipartimento dell’Istruzione: “Oltre 30 anni fa, il Congresso ha promulgato la Sezione 117 dell’Higher Education Act del 1965 alla luce

Continua a leggere

“The dangers for Europe come from Hezbollah and Salafists” (Panorama 20.10.2020)

by Stefano Piazza – Luciano Tirinnanzi

“I can reveal that Hezbollah’s secret weapons depots have been moved through Belgium, France, Greece, Italy, Spain and Switzerland. I can also reveal that significant ammonium nitrate deposits have been discovered and destroyed in France, Italy and Greece.” This is stated by Nathan A. Sales, the Coordinator for Counterterrorism

Continua a leggere

“I pericoli per l’Europa vengono da Hezbollah e Salafiti” (Panorama 20.10.2020

di Stefano Piazza e Luciano Tirinnanzi

“Posso rivelare che depositi segreti di armi di Hezbollah sono stati spostati attraverso Belgio, Francia, Grecia, Italia, Spagna e Svizzera. Posso anche rivelare che significativi depositi di nitrato di ammonio sono stati scoperti e distrutti in Francia, Italia e Grecia”. A dichiararlo è che Nathan A. Sales, coordinatore per l’antiterrorismo del Dipartimento di Stato

Continua a leggere

La Tragedia di Parigi e l’Occidente in ginocchio.

Sono in corso da questa mattina in Francia una serie di operazioni di polizia (che proseguiranno certamente anche nei prossimi giorni),“contro decine di individui del movimento islamista” cosi’ come ha annunciato dal Ministero degli interni francese. Dopo la sconvolgente uccisione e decapitazione di venerdì 16 ottobre u.s del professore di storia Samuel Paty, avvenuta nei pressi del college

Continua a leggere

Yemen, una guerra dimenticata e con le bombe, anche il colera (MDD 18.10.2020)

Mentre la comunità internazionale si interroga sulla possibile nuova ondata del virus Sars Cov-2 e l’attenzione dei media è rivolta anche agli scontri armati nel Nagorno Karabakh, a 7.502,32 km da noi si consuma da ormai cinque anni nel silenzio della comunità internazionale, la guerra tra l’Arabia Saudita e lo Yemen. Nel recente Rapporto del Legal Center for Rights and Development (LCRDye), sono

Continua a leggere

Ufo (forse) Esistono Davvero (Panorama 14.10.2020)

Abraham Loeb

Stefano Piazza- Luciano Tirinnanzi

Gli Ufo esistono, stiamo raccogliendo le prove». A dirlo, stavolta in via ufficiale, è nientemeno che il governo degli Stati Uniti. Che, non riuscendo più a gestire o nascondere l’alto numero di avvistamenti da parte dei suoi piloti, il 4 agosto scorso ha approvato la creazione di una task

Continua a leggere

Scarcerato Belal Saadallah Khazaal. Ora l’Australia trema

Belal Saadallah Khazaal o Belal Khazal, australiano libanese ed ex addetto ai bagagli della Qantas Airways all’aeroporto di Sydney e figura di spicco nel Movimento giovanile islamico australiano, è stato scarcerato negli scorsi giorni dopo aver scontato 12 anni nel supercarcere di Goulburn. Era stato riconosciuto colpevole nel 2008  dalla Corte Suprema australiana, “per aver prodotto un manuale che descriveva dettagliatamente le tecniche di

Continua a leggere

Il Sultano sfida l’Orso russo ( MDD 11.10.2020)

Il Caucaso meridionale è nuovamente in fiamme. Dallo scorso 27 settembre 2020 i governi di Yerevan e Baku si combattono nella fascia di territorio che divide l’Azerbaigian dall’autoproclamata repubblica del Nagorno Karabakh, l’enclave oggetto dell’annosa disputa che si trova all’interno del territorio azero e dove il 95% della popolazione è di etnia armena. Una guerra che si combatte con missili,

Continua a leggere

Frode documentale e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Nove persone arrestate al termine di una lunga operazione.

Lo scorso 28 settembre 2020 le autorità francesi che hanno agito in collaborazione con EUROPOL, hanno arrestato al termine di una lunga operazione nove persone tutte con l’accusa di “frode documentale e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. L’operazione va inquadrata nell’ambito del Joint Operational Team (JOT) Doc Fraud, nell’ambito della priorità EU EMPACT sul favoreggiamento dell’immigrazione illegale. Tra i fermati ci sono

Continua a leggere

La Francia e il rischio di una guerra civile (MDD 4 ottobre 2020)

Ero furioso, quelle caricature del Profeta erano per me insopportabili”, queste le prime dichiarazioni del 25enne pachistano Zaheer Hassan Mahmood inizialmente identificato come il 18enne Hassan Alì, autore dell’attacco di Parigi del 25 settembre scorso nel quale -a colpi di mannaia- ha ferito quattro passanti che credeva fossero giornalisti di Charlie Hebdo senza sapere che la redazione del giornale oggi

Continua a leggere

Il jihadista francese Othman Garrido- Abu Salman Al-Faransi è stato estradato questa mattina dalla Turchia verso la Francia

Il jihadista francese Othman Garrido- Abu Salman Al-Faransi originario di La Paillade (Montpellier) condannato in contumacia a 15 anni di prigione nel 2017, è stato espulso questa mattina dal governo di Ankara. L’uomo è già arrivato all’aereoporto di Parigi dove è stato immediatamente arrestato dalle autorità francesi. L’espulsione è stata decisa nell’ambito del “Protocollo Cazeneuve” accordo firmato

Continua a leggere

Per Emmanuel Macron i Fratelli musulmani, i Salafiti e i Wahabiti sono nemici della Francia. Chi lo seguirà nella sua battaglia in Europa?

Non ha tradito le attese l’atteso discorso pronunciato ieri venerdi 2 ottobre 2020 a Mureaux (dipartimento delle Yvelines), dal presidente francese Emmanuel Macron che ha presentato il suo nuovo piano d’azione per proteggere la Repubblica e i suoi valori, dai separatismi. Nel discorso che avrebbe dovuto toccare tutte le forme di «separatismo»,

Continua a leggere

Nuova operazione contro il terrorismo islamico in Svizzera

Nuova operazione antiterrorismo condotta questa mattina dalla polizia federale nel canton Friburgo dove su mandato della Procura federale, sono state arrestato quattro persone tutte sospettate di terrorismo. Secondo la Procura tutti e quattro gli imputati ( una dovrebbe essere una donna) sono domiciliati nell’area di Friburgo e “le tre perquisizioni si sono svolte nell’ambito di due procedimenti penali condotti dal MPC

Continua a leggere

Arrestata in Siria Alice Brignoli la mamma- jihadista che porto’ in Siria i suoi tre bambini

Nelle scorse ore i R.O.S dei Carabinieri hanno arrestato in Siria, Alice Aishà Brignoli indagata a Milano per “associazione con finalità di terrorismo internazionale”. Con lei sono stati ritrovati anche i quattro figli (tutti minorenni) avuti con il marito Mohamed Koraichi, cittadino italiano di origine marocchina con il quale nel maggio del 2015, parti’ improvvisamente da Bulciago (Lecco),

Continua a leggere

Quella mano segreta del Cremlino nelle guerre ibride (Il Mattino della Domenica 27/9/2020)

Chi sono i mercenari della compagnia privata Wagner Group diretta dalla Russia

Un recente Rapporto delle Nazioni Unite ha rivelato che la Federazione Russa ha fortemente aumentato il proprio supporto logistico alla compagnia privata di sicurezza Wagner Group anche nota come MC Wagner, CHVK Wagner o CHVK Vagner. In particolare da Mosca sono partiti 338 aerei cargo per la Libia che

Continua a leggere

ATTENTATO A PARIGI/ “Dopo l’Isis, dietro i jihadisti ci sono i Fratelli musulmani” (Il Sussidiario.net)

In una Francia allarmata dai contagi e in piena pandemia Covid-19 torna il terrorismo islamista, pericolo che era stato praticamente rimosso. E torna non a caso dove c’era la sede del settimanale Charlie Hebdo, mentre è in corso il processo a 14 persone, accusate a livelli diversi di sostegno logistico ai tre autori della strage del 2015, uccisi dalle forze dell’ordine

Continua a leggere

I droni cinesi che spaventano la Nato e gli Stati Uniti ( Il Mattino della Domenica 20.09.2020 )

Lo scorso mese di luglio 2020 il governo di Pechino ha consegnato sei droni da combattimento “Wing Loong” prodotti dal costruttore cinese AVIC alla Serbia, che diventa così il primo Paese europeo a dotarsi di aeromobili a pilotaggio remoto (Unmanned aerial vehicle-UAV) di fabbricazione cinese. La doccia fredda ha creato un nuovo strappo difficilmente ricucibile tra il governo di Belgrado

Continua a leggere

Il missile Ninja colpisce ancora in Iraq. Eliminato Abu Abd al-Rahman al-Tunisi “l’addestratore” dei bambini kamikaze.

(U.S. Air Force photo)(U.S. Air Force photo)

Nelle scorse ore è arrivata la conferma della morte del jihadista tunisinoAbu Abd al-Rahman al-Tunisi anche conosciuto come Sayyaf o Safina al-Tunisi. L’uomo è deceduto durante un’operazione militare condotta dagli Stati Uniti nel territorio di Idlib (Siria) lo scorso 13 settembre 2020. L’attacco è stato condotto utilizzando il micidiale missile Hellfire

Continua a leggere

L’ombra del Nuovo Isis si allunga sull’Europa (Panorama 16.09.2020)

di Stefano Piazza-Luciano Tirinnanzi

Osama Bin Laden e Al Baghdadi sono morti, ma il terrorismo è più vivo che mai. Questo perché tutte le organizzazioni jihadiste sono deliberatamente concepite per garantirne la sopravvivenza, anche dopo la morte dei propri leader. E la clamorosa uccisione del Califfo dell’ISIS non fa purtroppo eccezione, visto che la sua sostituzione con lo sconosciuto

Continua a leggere

L’assassino di Morges arrestato domenica è un estremista islamico già conosciuto dalle autorità.

Lo scorso 12 settembre nel centro della città di Morges città di 15.889 abitanti del Canton Vaud davanti ad un negozio di alimentari, un 27enne cittadino turco-svizzero (nome noto alla redazione), ha accoltellato a morte un cittadino portoghese di 29 anni. L’uomo che è stato colpito a caso (i due non si conoscevano), è purtroppo spirato quasi subito a causa delle

Continua a leggere

Attentato in Tunisia, muore un agente. L’Isis rivendica.

Lo Stato islamico nelle scorse ore ha rivendicato attraverso l’agenzia stampa “Amaq” l’attentato terroristico avvenuto ieri ad Akouda, (governatorato di Sousse), in Tunisia. Con un breve comunicato apparso sui canali Telegram l’Isis ha affermato che  i combattenti dello Stato islamico hanno compiuto ieri un attacco nella città di Sousse a nord-est di Tunisi”. Durante l’attacco alla Guardia nazionale tunisina l’agente Sami

Continua a leggere

Samantha Louise Lewthwaite la vedova bianca della Jihad (Mattino della Domenica 06.09.2020)

Nelle scorse settimane su Netflix è arrivata l’ultima docuserie intitolata “World’s Most Wanted”. Nei cinque episodi si raccontano le storie di alcuni dei fuggitivi più ricercati del pianeta e il terzo episodio della serie è dedicato a Samantha Louise Lewthwaite,conosciuta come la “vedova bianca della jihad”, sospettata di essere coinvolta in vari attacchi terroristici in Africa e in Medio Oriente.

Continua a leggere

Il Qatar e la Maxi-tangente Turca nel silenzio dell’Europa e degli USA

Lo scorso 3 settembre 2020 grazie al prezioso lavoro di Abdullah Bozkurt, giornalista investigativo e analista svedese che gestisce il Nordic Research and Monitoring Network, è stato scoperto un nuovo scandalo che vede il Qatar finanziatore della Fratellanza musulmana, di Hamas, degli Hezbollah, e la Turchia nuovamente protagonisti. Secondo i documenti pubblicati che provengono dal Millî

Continua a leggere

Prove di Guerra Civile in Svezia; estrema destra e islamici alla resa dei conti.

Nuovi disordini nella città di Malmoe (Malmö) terza città della Svezia dove ieri sera intorno alle 21.00, nel centro della città si sono affrontati manifestanti e forze di polizia. A far scatenare la folla che ha lanciato oggetti contro la polizia e appiccato incendi, sono state le insensate provocazioni dei militanti del gruppo di estrema destra “Stram Kurs” (Linea Dura)

Continua a leggere

Nelle Filippine è caccia al leader di “Abu Sayyaf ” nascosto con il figlio nell’isola di Sulu

Lo scorso 24 agosto 2020 a Jolo, (provincia di Sulu nelle Filippine meridionali) una zona che è da tempo una roccaforte islamista del gruppo salafita “Abu Sayyaf” noto anche come “al Harakat al Islamiyya”, si è verificato un doppio attentato kamikaze condotto da due vedove di miliziani del gruppo filippino.Il bilancio è di 14 morti e quasi 80 feriti, la

Continua a leggere

Qatar, relazioni pericolose nell’indifferenza dell’UE (Mattino della Domenica 23.08.2020)

Mentre la capitale del Libano Beirut è ancora sconvolta dalla doppia esplosione avvenuta nella zona del porto lo scorso 4 agosto 2020 che secondo un bilancio provvisorio avrebbe provocato 200 morti, 5mila feriti e 300mila sfollati, oggi nessuno è in grado di prevedere quali saranno i contraccolpi che quanto accaduto potrà generare nello stesso Libano già alle prese con una situazione economico-sociale drammatica, e nell’intera

Continua a leggere

Ucciso nel Mali il leader dell’Isis Abdel Hakim Sahrawi

Secondo fonti dell’antiterrorismo francese il numero 2 dello Stato islamico del Grande Sahara (IS-GS), Abdel Hakim Sahrawi, sarebbe stato ucciso due giorni fa dalle truppe francesi impegnate nell’operazione Barkhane durante uno scontro nell’area di Tamalat, a ovest di Menaka ( Mali) , vicino al confine con la Nigeria. Se confermato decesso come appare, il sarebbe il secondo grosso successo nella lotta

Continua a leggere

NAVALNY AVVELENATO/ “Putin è troppo furbo per fare un errore del genere” int. Stefano Piazza

da Sussidiario.net

Il tentativo di avvelenamento di Aleksej Navalnyj, leader dell’opposizione a Putin, già incarcerato due volte negli anni passati, da quanto si sa al momento rientrerebbe nella lunga lista di casi analoghi: dal caso Skripal a quello di Litvinenko, senza dimenticare Vladimir Kara Murza, l’ex presidente ucraino Viktor Yushchenko e il bulgaro Markov. Tutti oppositori del presidente russo. Secondo Stefano

Continua a leggere

Terrore in Autostrada a Berlino: E’ terrorismo islamico.

Dopo qualche iniziale incertezza le autorità di Berlino hanno dichiarato questa mattina che gli incidenti automobilistici avvenuti sull’ autostrada A100 la sera del 18 agosto 2020, hanno una connotazione terroristica. Secondo quanto dichiarato intorno alle 19.00 un 30enne iracheno identificato come Sarmad S giunto nei pressi dell’uscita tra Wilmersdorf e Alboinstraße – Tempelhof ha speronato una serie di automobili e di

Continua a leggere

Colpo di stato nel Mali, il potere ad un gruppo di militari.

Colpo di scena nel tormentato e poverissimo Mali, lo scorso 18 agosto 2020 alcuni esponenti delle forze armate hanno arrestato a Bamako il presidente maliano Ibrahim Boubacar Keïta, il Primo Ministro Boubou Cissé, l ministro dell’Economia e delle Finanze Abdoulaye Daffe, quello degli Affari Esteri Tieblé Dramé e il Presidente del Parlamento Moussa Timbine. I rivoltosi hanno confermato la paternità dell’operazione con un comunicato diffuso in serata :

Continua a leggere

In Mozambico cade la città Mocimboa da Praia che ora è nelle mani dell’Isis

Dopo giorni di furibondi combattimenti iniziati lo scorso 5 agosto 2020 i ribelli del gruppo jihadista “Ahlu Sunnah Wa-Jama”, una milizia islamista attiva dal 2017 nel nord del Mozambico che ha dichiarato la loro fedeltà allo Stato Islamico, hanno ripreso negli scorsi giorni, possesso della citta’ portuale di Mocimboa da Praia (nord del Mozambico). Mocimboa da Praia e il suo

Continua a leggere

Notte di follia islamica a Bangalore, tre morti e 60 agenti feriti a causa di un post su Facebook giudicato “blasfemo”.

E’ massima allerta a Bangalore capitale dello stato indiano meridionale di Karnataka e centro d’eccellenza dell’industria tecnologica del Paese, dopo gli incidenti scoppiati la scorsa notte. Tre persone sono rimaste uccise mentre 60 agenti di polizia sono rimasti feriti dalle pietre lanciate dalla folla inferocita (piu’ di 600 persone) composta da fedeli musulmani scesi in piazza armati di

Continua a leggere

Un musicista nello stato settentrionale di Kano (Nigeria) è stato condannato a morte per impiccagione “per aver bestemmiato contro il profeta Maometto”.

Il tribunale superiore della Shari’a della zona di Hausawa Filin Hockey (Stato di Kano- Nigeria) negli scorsi giorni ha dichiarato che il 22enne Yahaya Sharif-Aminu, si è reso colpevole di blasfemia per aver composto e cantato una canzone che ha poi fatto circolare tramite attraverso WhatsApp lo scorso mese di marzo 2020.  Sharif-Aminu prima della condanna era un

Continua a leggere

Il disastro farà guadagnare soltanto Erdogan. l’intervista di Andrea Morigi a Stefano Piazza ( Libero 06.08.2020)

di Andrea Morigi

Giunto ormai da mesi sull’orlo dell’abisso con il default finanziario, messo in ginocchio dall’emergenza Covid-19 il Libano si vede precipitato improvvisamente verso un punto di non ritorno. Prevale il fatalismo, fra gli abitanti della capitale: «Non importa quanto è dura la situazione, la nostra unica certezza è che domani sarà peggio», dicono i loro tweet rassegnati dopo la strage

Continua a leggere

Barcellona e la “Sagrada Familia” ancora nel mirino. Arrestati due algerini pronti a colpire.

Nuova operazione antiterrorismo a Barcellona dove negli scorsi giorni due cittadini algerini di 41 e 43 anni, sono stati arrestati dai “Mossos d’Esquadra”. I due facevano parte di una cellula scoperta nel 2017 che ad un certo punto pareva scomparsa dai radar. L’intuito degli investigatori catalani ha fatto si che i due algerini venissero da tempo monitorati fino

Continua a leggere

Annullata la condanna a morte contro Džochar Anzorovich Tsarnaev. Insorgono le famiglie delle vittime della strage alla maratona di Boston del 15 aprile 2013

Con una sentenza di 182 pagine che ha fatto infuriare le famiglie delle vittime, la Corte d’appello degli Stati Uniti  ha stabilito che George A. O’Toole Jr., il giudice nel processo a Džochar Anzorovich Tsarnaev responsabile con il fratello Tamerlan (deceduto il 19 aprile 2013 per le ferite riportate dopo uno scontro con la polizia) dell’attacco alla maratona di Boston, avvenuto il 15

Continua a leggere

Il Sultano e i Social Network

Il Sultano di Ankara e Fratello musulmano Recep Tayyip Erdoğan dopo l’operazione “Santa Sofia”, prosegue imperterrito nel suo delirio di onnipotenza approfittando della consueta debolezza dell’UE e degli Stati Uniti a loro volta occupati con le conseguenze della gestione nefasta dell’emergenza Sars Cov-2. Stavolta dopo la chiusura dei giornali, dei siti web e delle le televisioni turche

Continua a leggere

Dopo Santa Sofia toccherà alla Cattedrale di Cordova?

Negli scorsi giorni l’emiro di Sharja e membro del Consiglio supremo federale degli Emirati Arabi Uniti e docente universitario di storia, Sultan III bin Muhammad al-Qasimi ha chiesto che la cattedrale di Cordova venga restaurata e diventi come accaduto alla basilica di Santa Sofia, una moschea. Durante  un’intervista a “Sharjah News” l’Emiro ha dichiarato: “Per lo meno, chiediamo il ritorno della moschea di Cordova, che è stato concesso alla chiesa,

Continua a leggere

Le dimissioni di Michael Lauber

Lo scorso 22 Luglio 2020 il Tribunale amministrativo federale (sentenza A-2138/2020) ha respinto il ricorso del Procuratore generale della Confederazione Michael Lauber che aveva ricorso contro il taglio del suo stipendio. La decisione era stata presa dall’autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione in seguito a numerose vicende che avevano dimostrato alcune irregolarità nel suo operato. In particolare Michael Lauber,

Continua a leggere

Furia iconoclasta islamica in Pakistan. Distrutta una statua del Buddha su ordine di un religioso locale.

Una statua di Buddha, affiorata durante l’edificazione di una nuova casa nel distretto di Mardan (Khyber Pakhtunkhwa) Provincia della Frontiera del Nord Ovest, una delle quattro province del Pakistan con capitale Peshawar a maggioranza etnica Pashtun, è stata fatta a pezzi dagli operai del cantiere in quanto “reliquia non islamica”. La casa in costruzione si trova nel distretto e area

Continua a leggere

The Bosnian jihadist connection. Condannato a New York Nihad Rosic, era un finanziatore della katiba bosniaca in Siria.

Il 32enne Nihad Rosic, alias Yahya Abuayesha Mudzahid di Utica (New York) è comparso ieri mattina davanti al Procuratore distrettuale Catherine D. Perry che lo ha condannato a 96 mesi di carcere “per aver cospirato contro gli Stati Uniti e per aver fornito supporto materiale ai terroristi”. Rosic a causa della sua pericolosità sociale inizierà subito a scontare

Continua a leggere

THE PAKISTAN AND INTERNATIONAL TERRORISM interview with Faran Jeffery (Panorama.it)

The United States has long accused Pakistan of tacitly supporting the Afghan Taliban and its allies, including the Haqqani Network Armed Group (HQN), in their fight against US-led NATO forces in neighbouring Afghanistan and reiterated this in their latest US Department of State Annual Terrorism Report for 2019. The Pakistani government, on the other hand, said

Continua a leggere

Pakistan – Vivere e Morire nell’Inferno dei Cristiani (Panorama 15.07.2020)

di Stefano Piazza- Luciano Tirinnanzi 

L’ultima vittima dell’odio religioso contro i cristiani in Pakistan è Nadeem Joseph. mono lo scorso 29 giugno dopo cinque interventi chirurgici a seguito di un’aggressione. Motivo? La presenza di una famiglia cristiana nel quartiere musulmano di Swati Phatak di Peshawar era ritenuta inaccettabile dagli abitanti. Dopo che gli avevano bruciato le porte di

Continua a leggere

GERMANIA E SPAGNA ANCORA NEL MIRINO DELL’ISIS

Dall’alba di questa mattina è in corso a Berlino una gigantesca operazione di polizia voluta dall’Ufficio per le indagini penali di Berlino (LKA).Le autorità hanno firmato 20 mandati di cattura 12 dei quali sono “per finanziamento al terrorismo” gli altri per “frode” e “minacce alla sicurezza dello Stato”. Nell’operazione nella quale sono stati mobilitati 450 ufficiali e funzionari di polizia

Continua a leggere

La Basilica di Santa Sofia diventa Moschea nel silenzio dell’Occidente.

Negli scorsi giorni la 10° sezione del tribunale amministrativo del Consiglio di Stato di Ankara ha dato il via libera all’unanimità ( impossibile che qualcuno potesse votare contro) affinchè la basilica di Santa Sofia “diventi un luogo di culto islamico”, quindi una moschea. La basilica bizantina che dal 1985 è patrimonio dell’Unesco, rimase una chiesa dal IV secolo fino

Continua a leggere

Qatar- Italia Cooperazioni Pericolose (Panorama 08.07.2020)

di Stefano Piazza – Luciano Tirinnanzi

Il Senato della Repubblica approva, Luigi Di Maio sorride. Il motivo? L’Italia ha autorizzato il Qatar a finanziare la costruzione di 45 moschee e centri islamici in tutta Italia, di cui 11 solo in Sicilia. Costo complessivo: 50 milioni di euro. Moschee la cui gestione, purtroppo, è già finita nelle mani dei Fratelli

Continua a leggere

Hisham al-Hashimi uno dei maggiori esperti di anti-terrorismo del Medio Oriente è stato ucciso a Baghdad

Hisham al-Hashimi uno dei maggiori esperti di anti-terrorismo del Medio Oriente, è stato assassinato la notte di lunedi 6 luglio 2020. al-Hashimi che era nato a Baghdad nel 1973 e che era un profondo conoscitore dei fenomeni terroristici legati all’estremismo sunnita Isis e Al Qaeda, e quello delle milizie filo-iraniane degli Hezbollah, aveva appena parcheggiato la sua auto di

Continua a leggere

30 anni di carcere per l’emiro francese dell’Isis. Era stato arrestato nel 2015 in Turchia poco prima di tornare in Europa

Lo scorso 3 luglio 2020 , poco dopo le 23:00, la corte d’assise speciale di Parigi ha condannato a 30 anni di carcere due terzi dei quali da scontare in una struttura di massima sicurezza,  il jihadista francese Tyler Vilus “per avere avuto un ruolo di primo piano nel gruppo terroristico Stato islamico in Siria. Il 30enne Vilus

Continua a leggere

Francia Fuori Controllo (Panorama 01.07.2020)

di Stefano Piazza – Luciano Tirinnanzi 
La pace sociale in Francia è perduta. E i recenti scontri di Digione ne sanciscono il de profundis. Ma, ancor prima. ci sono stati gli Champs-Elysées violentati dai Gilet gialli. ll sovranismo incendiario di Marine Le Pen. Gli innumerevoli attacchi antisemiti. Il terrorismo stragista dell’Isis. Per non dire di quell’Islam politico che per
Continua a leggere

14 tonnellate di anfetamine “Captagon” sequestrate nel porto di Salerno.I container erano intestati ad una società domiciliata nel Canton Ticino

1 miliardo di euro, è questo è il valore delle 84 milioni di pasticche pari a 14 tonnellate di anfetamine “Captagon vendute dai 5 ai 20 dollari a pastiglia, sequestrate nelle scorse settimane nel porto di Salerno, anche se la notizia è stata diffusa solo ieri (1°luglio 2020) . Si tratta del piu’ importante sequestro di stupefacenti a livello mondiale che è stato messo a segno dai

Continua a leggere

Coca e Tulipani (Panorama 24.06.2020)

di Stefano Piazza- Luciano Tirinnanzi

Nei Paesi Bassi, che rivendicano la loro «diversità» calvinista, si concentrano anche poderosi traffici di droga: cocaina dal Sudamerica, marijuana dal Nord Africa, droghe sintetiche di produzione locale. E di conseguenza prosperano le principali mafie.

Narco-Stato», «Mocro Maffia», «Penoze». Sono alcuni degli appellativi derivati dallo slang per

Continua a leggere

Nuova truffa allo Stato tedesco e anche stavolta si tratta di due fondamentalisti

 Qualche giorno fa è stata scoperta a Berlino nell’ambito di una massicia operazione alla quale hanno partecipato 250 funzionari della di polizia criminale di stato (LKA), una nuova truffa perpetrata nell’ambito degli aiuti concessi dallo Stato tedesco attraverso la Investitionsbank Berlin (IBB) alle imprese a seguito della pandemia SARS-CoV-2. Anche stavolta come accaduto nel maggio scorso, i sospettati sono due

Continua a leggere

Dopo la Francia prove di guerra civile anche in Germania

Dopo quanto accaduto nelle scorse settimane nel quartiere di Digione (Borgogna-Francia) “Grésilles” dove sono serviti quattro giorni di coprifuoco e l’intervento degli agenti del Raid, l’unità speciale della polizia per fermare gli scontri tra una fazione di ceceni e di nord-africani affrontatisi ferocemente a colpi di machete e fucili semi-automatici per il controllo delle piazze di spaccio, vanno

Continua a leggere

Se il pericolo jihadista arriva anche nel Golfo di Guinea

Ieri mattina durante una cerimonia tenutasi nel nuovo campo militare di Akouedo che si trova nella capitale Abidjan, il ministro della Difesa della Costa d’Avorio e primo ministro ad interim, Hamed Bakayoko ha annunciato che le forze armate ivoriane hanno catturato un capo jihadista che è stato identificato come colui che ha organizzato e preso parte all’attentato avvenuto lo

Continua a leggere

Torna la paura a Londra dopo l’attacco terroristico di Reading

Torna la paura a Londra dopo l’attacco terroristico di ieri a Reading, città universitaria a Ovest della capitale inglese. Intorno alle 19.00 un uomo ha accoltellato all’interno del parco cittadino “Forbury Gardens”, una serie di persone. Alcuni testimoni hanno raccontato l’uomo avrebbe preso di mira un gruppo di uomini di mezza età che si godeva l’ultimo sole del giorno nel

Continua a leggere

Si stringe sempre di piu’ il cerchio attorno alla “vedova nera” dell’Isis un tempo a capo della brigata femminile dell’Isis “al-Khansaa”

Si stringe sempre di piu’ il cerchio attorno alla “vedova nera” dell’Isis, conosciuta anche come “la vedova nera di Al-Qaeda”, la 59enne marocchina Fatiha el Mejjati Oum al-Mouminine (la madre dei credenti) un tempo a capo della brigata femminile dell’Isis “al-Khansaa”, la spietata polizia religiosa composta da sole donne. Qualche giorno fa secondo qualificate fonti curde operanti nella città

Continua a leggere

200.000 e non sentirli…

Quando due anni fa ho chiesto all’agenzia di comunicazione “Riem Identity” di aiutarmi a creare un mio blog personale pensavo che sarebbe stato visitato da poche persone, insomma ero sicuro che fosse una cosa di nicchia. Ma non era un problema, cio’ che mi importava allora cosi’ come lo è ancora oggi, era la possibilità di poter

Continua a leggere

Nuove tensioni tra USA e la Giordania. il Governo di Amman non vuole estradare la terrorista Ahlam Tamimi

Tensione tra l’amministrazione Trump e il governo della Giordania in merito all’estradizione di Ahlam Tamimi (palestinese-giordana nata nel 1980), direttamente coinvolta il 9 agosto 2001 nell’attentato suicida messo in atto da Izz al-Din Shuheil al-Masri al ristorante “Sbarro”, una pizzeria nel centro di Gerusalemme, in cui vennero uccisi 15 civili, tra cui 7 bambini e una donna incinta oltre al ferimento

Continua a leggere

Attentato nel Mali, morti 24 militari. Possibile che sia una vendetta per la morte del leader di Al Qaeda nel Maghreb islamico Abdelmalek Droukdal

Il governo del Mali ha reso noto che il suo esercito ha subito sabato scorso, un attacco terroristico a circa 100 km dal confine con la Mauritania. Il bilancio è drammatico perché a cadere sotto i colpi della furia islamista sono stati 24 soldati ma il bilancio potrebbe essere molto piu’ pesante e a tal proposito il giornalista

Continua a leggere

L’Australia trema, nel 2020 usciranno dal carcere 11 pericolosi jihadisti

E’ allarme rosso a Sidney per il numero dei jihadisti che verranno rilasciati dalle carceri australiane durante il 2020. In totale riacquisteranno la libertà 11 estremisti islamici alcuni dei quali pericolosissimi per la sicurezza nazionale. Il 4 novembre 2020 uscirà dalla prigione di Barwon, Abdul Nacer Benbrika ( sopra nella foto)  uno degli estremisti più pericolosi dell’Australia. Nato in Algeria era

Continua a leggere

Nuova operazione antiterrorismo in Spagna. Catturato l’uomo che raccoglieva denaro per far rientrare i foreign fighters in Europa

Lo scorso 9 giugno 2020 la polizia nazionale spagnola (Policía Nacional) in collaborazione con Europol, ha arrestato a Madrid un uomo del quale non è stata resa nota l’dentità ma che sarebbe appena diventato maggiorenne, “sospettato di trasferire denaro tra diversi paesi europei e arabi attraverso il sistema di trasferimento di denaro informale Hawala allo scopo di reintrodurre combattenti terroristi

Continua a leggere

Finito il lockdown sull’Isola di Sumatra è caccia alle coppie non sposate e ai gay

Finito il lockdowon dovuto all’epidemia di Sars Cov-2 sono ricominciate in Indonesia tutte le attività della polizia religiosa islamica. In particolare quelle nella provincia di Aceh (territorio speciale – daerah istimewa,) che si trova all’estremità settentrionale dell’isola di Sumatra e che è l’unica regione dell’Indonesia a maggioranza musulmana che ha imposto la Shari’a la legge islamica, che punisce ad esempio chi pratica

Continua a leggere

Morto Abdelmalek Droukdal si apre la partita per chi lo sostituirà nell’area

Con la morte dell’Emiro di Al Qaida nel Maghreb islamico (AQIM) Abdelmalek Droukdal – Abu Musab Abdel Wadou), nel campo jihadista si apre la complessa partita per la supremazia nell’area. Se permane il mistero su Mokhtar Belmokhtar detto “il Guercio” o “Mr Marlboro”, leader della formazione qaedista degli al-Murābiṭūn del quale non si hanno piu’ notizie da molto

Continua a leggere

L’Isis che rinasce in Iraq

Si chiama “Deterrence of Terrorism”, l’operazione lanciata negli scorsi giorni dalle forze democratiche siriane (SDF), contro lo Stato islamico nella provincia siriana di Deir al-Zor.   Tutto sta avvenendo con il coordinamento tra l’esercito iracheno e la coalizione guidata dagli Stati Uniti contro lo Stato islamico che negli ultimi mesi, ha aumentato il numero e la qualità degli attacchi portati ed

Continua a leggere

Si compie la vendetta francese, morto l’inafferrabile leader di “AQMI” Abdelmalek Droukdal 

Stavolta non ci sarebbero piu’ dubbi, il leader di Al Qaeda nel Maghreb islamico AQMI o AQIM, Abdelmalek Droukdal – Abu Musab Abdel Wadoud è morto lo scorso 3 giugno 2020 nel corso di un’operazione militare nel nord nel Mali. La notizia della sua morte  è stata confermata dal ministro della Difesa francese Florence Parly che a “France 24” ha dichiarato

Continua a leggere

Nuova Strage di civili inermi in Mozambico

Nuovo attacco jihadista in Mozambico dove secondo il quotidiano indipendente “Mediafax” almeno 17 persone ( tutti civili) sono state uccise negli scorsi giorni dai terroristi islamici nella città di Macomia 35mila abitanti che si trova 200 km a nord di Pemba, capoluogo della provincia settentrionale di Cabo Delgado. Il distretto di Macomia è un area ricca di gas

Continua a leggere

L’America e l’Estremismo Islamico

Mentre l’America è scossa nelle sue fondamenta dai disordini e dalle proteste che si tengono nelle piazze delle principali città americane dopo la morte di George Floyd, l’afroamericano ucciso a Minneapolis da un agente di polizia, il terrorismo islamico rialza pericolosamente la testa. A tal proposito alcune recenti indagini mostrano come Al-Qaida e lo Stato islamico siano alla ricerca

Continua a leggere

007 Turchi Licenza di Dominare (Panorama 27.05.2020)

di Stefano Piazza- Luciano Tirinnanzi

Che cos’hanno in comune la vicenda di Silvia Romano, Al Qaeda, ISIS, il petrolio iracheno, l’eroina asiatica e i Pasdaran iraniani? I servizi segreti turchi. Le cui mani tentacolari si allungano su innumerevoli dossier internazionali, grazie allo strapotere che il presidente turco Tayyip Recep Erdogan garantisce loro.

Plenipotenziari durante il contro-golpe che

Continua a leggere

L’Italia ancora dalla parte sbagliata. Stavolta firma un accordo con il Qatar in materia di istruzione, ricerca scientifica ed università

Lo scorso 27 maggio 2020 il Senato della Repubblica Italiana ha ratificato un accordo di cooperazione tra Italia e il Qatar “in materia di istruzione, ricerca scientifica ed università. L’emirato verserà in totale 600 mila euro (196.165 euro per tre anni) per finanziare il progetto. Si tratta di una cifra ridicola se si considerano le enormi

Continua a leggere

Il Terrorismo e i Cretini Intraprendenti

Nelle scorse settimane alcuni media occidentali hanno pubblicato la notizia diffusa da alcuni giornali online iracheni della presunta cattura del successore dell’ex capo dell’Isis Abu Bakr al-Baghdadi passato a miglior vita nell’ottobre 2019. Come già accaduto in precedenza la notizia, non ha retto che per poche ore perchè l’uomo comparso davanti alle telecamere si

Continua a leggere

La Somalia ancora dilaniata dagli attentati degli al-Shabaab

Mentre in Italia non si è ancora spento l’eco delle polemiche relative alla liberazione avvenuta tra l’8 e il 9 maggio 2020 nei pressi di Mogadiscio (Somalia), della cooperante milanese Silvia Romano rapita in Kenya il 20 novembre del 2018, gli al-Shabaab somali continuano a mietere vittime. Lo scorso 24 maggio 2020 a Baidoa, una delle maggiori città somale che si trova a 250

Continua a leggere

Zacarias Moussaoui si pente e l’FBI per errore, rivela l’identità di un funzionario saudita implicato nelle stragi dell’11.09.2001

Zacarias Moussaoui (Zakariyyā Mūsawī) nom de guerre Abū Khālid al-Ṣaḥrāwī, unico terrorista condannato in un tribunale americano per le stragi dell’11 settembre 2001, ha dichiarato qualche giorno fa di aver rinunciato al terrorismo e di non appartenere piu’ ad al-Qaeda con queste parole;Denuncio, ripudio Osama bin Laden come utile idiota della CIA e dei sauditi. Inoltre proclamo inequivocabilmente la mia opposizione

Continua a leggere

I media si inventano il Califfo per una notte solo che lo avevano già catturato nel marzo del 2019….

Lo scorso Il 20 maggio 2020 si è nuovamente diffusa sui social network e su alcuni giornali online iracheni e siriani, la notizia della cattura del nuovo capo dell’Isis. Era già accaduto lo scorso 10 maggio 2020.  Dopo qualche ora la breaking news è rimbalzata anche sui media americani ed europei, Italia compresa. La notizia riportata era

Continua a leggere

Madrid : Condannato a sette di carcere un finanziatore dello Stato islamico. Suo fratello venne ucciso dalla CIA in Siria nel 2015.

Lo scorso 18 maggio 2020 il tribunale di Madrid ha condannato il 37enne originario del Bangladesh Ataul Haque, a sette anni di reclusione “per aver finanziato l’organizzazione terroristica Isis ed aver inviato fondi e attrezzature hi-tech in Siria”, mentre sono cadute le accuse di essere un membro del gruppo terroristico. Il 37enne che fino al 2014 viveva a Cardiff (Galles),

Continua a leggere

Minnesota: Medico pakistano accusato di aver tentato di fornire supporto materiale allo Stato islamico

Secondo l’assistente del procuratore generale per la sicurezza nazionale John C. Demers e il procuratore degli Stati Uniti per il distretto del Minnesota Erica H. MacDonald, il 28enne medico e ricercatore pakistano Muhammad Masood, sarebbe colpevole “di aver tentato di fornire supporto materiale a un’organizzazione terroristica straniera Le accuse contro di lui sono state pronunciate lo scorso 17 maggio 2020 a Minneapolis capitale

Continua a leggere

Dov’è Hayat Boumedienne la compagna di Amedy Coulibaly ? Intanto la Francia apre una nuova indagine su di lei.

Si torna a parlare di Hayat Boumedienne la compagna di Amedy Coulibaly (1982- +2015), il terrorista islamico responsabile dell’attentato al supermercato Hyper Cacher di Parigi del 9 gennaio 2015 e della morte l’8 gennaio 2015, di una agente della polizia comunale di Montrouge (Hauts-de-Seine) L’attacco al supermercato kosher nel quale morirono quattro ostaggi, venne perpetrato subito dopo la sparatoria alla sede di Charlie

Continua a leggere

La ” fake news” della cattura del nuovo califfo. Centcom smentisce e conferma la cattura di un miliziano di medio livello.

Negli scorsi giorni su alcuni media siriani ed europei sono apparsi una serie di articoli nei quali si riferiva della cattura del successore di Abu Bakr al Baghdadi (morto nell’ottobre 2019). La notizia che è subito rimbalzata sui social network siriani e arabi, descriveva le circostanze che avevano portato alla cattura di Abu Ibrahim al-Hashimi al-Quraishi alias Abu Abdullah

Continua a leggere

Europa Ancora nel Mirino – Panorama 06.05.2020

di Stefano Piazza-Luciano Tirinnanzi

«Lo ammazzo quel magistrato e, appena esco, faccio un massacro». Diceva così il quarantenne egiziano, appena espulso dall’Italia per sospetto terrorismo. Fresco di una scarcerazione dal penitenziario di Catanzaro, si nascondeva con la figlia minorenne in provincia di Reggio Calabria, a Gioiosa Ionica. Era stato in contatto con Anis Amri, l’attentatore tunisino che fece strage al

Continua a leggere

Operazione Altepa, cosi’ l’intelligence spagnola ha catturato Abdel-Majed Abdel Bary, uno dei foreign fighter piu’ricercati d’Europa

Da qualche giorno, Abdel-Majed Abdel Bary, uno dei foreign fighter piu’ricercati in Europa al quale è stata revocata da tempo la nazionalità britannica, si trova in isolamento in una cella di circa 10 metri quadrati all’interno del carcere madrileno “Soto del Real”. La sua cattura avvenuta insieme ad altri due uomini in un appartamento nel centro della città di Almería, è

Continua a leggere

Antisemitismo in Olanda. Arnoud van Doorn twitta l’immagine del simbolo che gli ebrei dovevano indossare durante l’Olocausto con le parole “corona app”

Torna alla ribalta a causa delle sue dichiarazioni antisemite, Arnoud van Doorn- Farooq Mansur Abu Amin, politico olandese-musulmano già membro del Partito per la Libertà di Geert Wilders che lascio’ nel 2011 per convertirsi all’islam. Lo scorso 20 aprile 2020 alla vigilia della “Giornata del ricordo dell’Olocausto” (Yom HaShoah), van Doorn ha twittato l’immagine del simbolo che gli ebrei dovevano

Continua a leggere

Germania: bandito movimento Hezbollah. Ora si faccia lo stesso con la Fratellanza musulmana.

Al termine di una spettacolare operazione antiterrorismo condotta dalla polizia, dall’intelligence e dalle teste di cuoio, scattata all’alba del 30 aprile 2020 in alcune località del Paese tra le quali Brema, Munster e Dortmund e Berlino (nella moschea Al-Irschad), il governo tedesco ha decretato l’interdizione assoluta delle attività del movimento sciita libanese Hezbollah. A tal proposito Steve Alter

Continua a leggere

Attacco alla Polizia francese. Si tratta di terrorismo islamico.

Si chiariscono con le ore le circostanze di quanto accaduto ieri lunedi 27 aprile 2020 intorno alle 17.40 su Boulevard de Valmy, a Colombes (92), nella regione di Parigi. Qui una BMW Serie 1di colore nero dopo aver affrontato una curva a tutta velocità, ha puntato dritto su due due agenti della polizia municipale che stavano controllando un veicolo. Nel violentissimo impatto i

Continua a leggere

Le strategie delle Stato Islamico nel Sud Est Asiatico (da Panorama.it)

di Stefano Piazza-Luciano Tirinnanzi

La strategia dello Stato Islamico, con la perdita dei territori in Medio Oriente, è necessariamente cambiata, spostando la propria operatività in altre aree. Nel continente asiatico l’ISIS ha trovato terreno fertile, in primis grazie alla presenza di una grande quantità di popolazione di fede musulmana e di conflitti locali mai del tutto conclusi. La propaganda del califfato sta penetrando

Continua a leggere

Isis scatenato nelle Filippine. Il gruppo terroristico Abu Sayyaf attacca l’esercito e uccide 12 soldati.

Isis scatenato anche nelle Filippine dove stanno aumentando di intensità gli scontri tra l’esercito di Manila e i terroristi islamici del gruppo Abu Sayyaf noto anche come come al-Harakat al-Islamiyya che da tre decenni è attivo nelle isole a sud delle Filippine ed in particolare a Bangsamoro, Jolo, Basilan e l’isola di Mindanao che da tempo è tempo teatro di molti e

Continua a leggere

Il Jihadista inglese Abdel-Majed Abdel Bary è stato arrestato in Spagna. Lo cercavano dal 2015.

L’ultimo dei “Beatles dell’Isis” l’ex rapper britannico ISIS Abdel-Majed Abdel Bary è stato arrestato lunedi notte a Cerro de San Cristobal località nei pressi di Almeria (Andalusia-Spagna). L’uomo è stato fermato al termine di una lunga operazione dell’intelligence spagnola e inglese che ne monitoravano le attività telefoniche e telematiche dal 2018. Con lui sono stati fermati altri due terroristi ricercati dall’Interpol

Continua a leggere

Chi è Ahmad Abul Baraa il predicatore salafita sospettato di truffa in Germania

Negli scorsi giorni la stampa tedesca è tornata ad occuparsi del 46enne predicatore salafita berlinese Ahmad Armih meglio conosciuto con il nome di Ahmad Abul Baraa che secondo quanto riferito da alcuni giornali, si sarebbe reso protagonista di una truffa legata ai sussidi erogati dallo Stato tedesco attraverso la “Berlin Investment Bank” nell’ambito dell’emergenza del Covid-19. Ahmad Armih che da

Continua a leggere

Attacco in un porto delle Maldive rivendicato dallo Stato islamico.

Le autorità di polizia delle Maldive hanno annunciato che l’incidente dello scorso 15 aprile 2020 nel  porto di Mahibadhoo nell’atollo di Alifu Dhaalu, “è stato un atto deliberato, si tratta di un incendio doloso”. L’attacco è stato subito rivendicato da un gruppo locale affiliato all’Isis, lo stesso che rivendico’ il tentato omicio di tre persone lo scorso Febbraio 2020. Nella

Continua a leggere

Contagio e terrorismo jihadista, cosi’ i terroristi usano il Coronavirus per fare propaganda.

Mentre i governi di tutto il mondo provano in ogni modo a contenere la pandemia di Covid-19, il terrorismo di matrice islamica utilizza il coronavirus per attirare nuovi adepti e per fare propaganda contro i “kuffar” (gli infedeli). Al Qaeda, ad esempio, ha invitato i non musulmani a trarre vantaggio dal loro confinamento per dedicarsi allo studio dell’Islam e del

Continua a leggere

Nuovo orrore in Indonesia: bruciano viva una Transgender ma non verranno accusati di omicidio

Dopo le orribili immagini di una donna intenta a fustigare una ragazza sulla pubblica piazza nell’isola di Sumatra, dall’Indonesia suona un nuovo campanello d’allarme. La storia dell’orrore stavolta, riguarda la Mira una donna transgender di 43 anni che dopo essere stata bruciata viva da un gruppo di uomini, è morta dopo indicibili sofferenze all’Ospedale Regionale Koja, a nord di Giacarta.

Continua a leggere

Cina e Russia inondano l’Occidente di fake news e c’è chi ci crede ancora.

Con il perdurare dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia del Covid-19 non si arresta il diluvio di notizie false provenienti dalla Cina e dall’immancabile Russia, due paesi che qualcuno insiste a presentare ancora come “salvatori” oppure come dei “benefattori”. Le infezioni da Coronavirus in Russia ostinatamente negate per mesi oggi sono più di 12mila e i morti sarebbero il condizionale è come sempre

Continua a leggere

A Raqqa il Califfato non c’è piu’ ma qualcuno mentre il mondo guarda altrove, lo sta ricostruendo in Africa

Mentre tutta l’attenzione mediatica è rivolta alla pandemia del Covid-19 il terrorismo di matrice islamica dilaga in Africa. L’ultima tappa dei fondamentalisti islamici è il Mozambico, ex protettorato portoghese dove l’insicurezza è totale al punto che secondo il Dipartimento federale degli afferi esteri della Confederazione svizzera (DFAE), sono sconsigliati “i viaggi diqualsiasi tipo nei distretti di Palma, Nangada, Mocímboa da

Continua a leggere

I dettagli dell’attacco di questa mattina a Romans-sur-Isère (Francia)

Si chiariscono man mano che passano le ore i fatti accaduti quesa mattina nel pressi di Place Jean Jaurès a Romans-sur-Isère, comune francese di 34.444 abitanti situato nel dipartimento della Drôme della regione del Alvernia-Rodano-Alpi, dove un 33enne sudanese ha ucciso a coltellate due persone ferendone altre sette, tre delle quali sono in gravissime condizioni. Alla polizia intervenuta sul

Continua a leggere

Attacco con coltello in Francia, 2 morti e sette feriti tre dei quali gravissimi

Questa mattina a Romans-sur-Isère nel sud-est della Francia un 33enne cittadino sudanese richiedente asilo, armato di coltello al grido di “Allahu Akbar” ( Allah è grande) si è scagliato contro una fila di persone che attendevano di entrare in un minimarket con annessa panetteria. Il bilancio paziale parla di due morti e sette feriti, tre dei quali sono in gravissime condizioni. Seguono

Continua a leggere

Il Coronavirus ferma il processo ai complici della strage nella redazione di “Charlie Hebdo”

Il processo alle 14 persone accusate di “aver fornito assistenza logistica” ai due fratelli jihadisti franco-algerini Saïd e Chérif Kouachi autori della strage nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo del 7 gennaio 2015, è stato rinviato a causa della pandemia del Coronavirus che ha bloccato anche le attività dei tribunali nell’Esagono. Le indagini provarono che anche il terrorista islamico Amedy

Continua a leggere

Condannato in Germania il terrorista che voleva colpire con armi biologiche

Mentre i terroristi cercano di sfruttare la pandemia di COVID-19 per fare proganda, le autorità antiterrorismo continuano a preoccuparsi di come si possano intensificare gli attacchi o come gli islamisti cerchino di utilizzare per i loro scopi il coronavirus . In questo contesto, è importante contestualizzare le trame recenti che coinvolgono il terrorismo non convenzionale, ed in particolare quello legato all’utilizzo di

Continua a leggere

La Cina e i Crimini contro l’Umanità

Piu’ passa il tempo e maggiori sono gli indizi che ci portano a concludere che il governo cinese sapeva del Covid-19 e da diversi mesi, forse dalla fine dell’estate scorsa ma nonostante questo, ha deciso di non informare per tempo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Pechino li informo’ solo nel gennaio scorso che “questo nuovo virus” che poi tanto nuovo non

Continua a leggere

Quanti sono i morti per il Coronavirus in Cina ?

Il prossimo 4 aprile in Cina si celebrerà la ricorrenza del “Qingming”, giornata nella quale si ricordano i propri cari che nel tempo sono deceduti. Il “Qingming” detto anche anche ”Festa della Luminosità Chiara, Giorno degli Antenati o Giorno della Pulizia delle Tombe, verrà celebrato anche a Wuhan che come ben sappiamo è la prima città dove il Coronavirus ha colpito e ucciso.

Continua a leggere

Per gli Stati Uniti Nicolas Maduro è un narcotrafficante. Su di lui da ieri, c’è una taglia di 15 milioni di dollari

Si addensano nuvole nere sull’attuale presidente del Venezuela Nicolas Maduro e sul suo regime corrotto e violento dopo che ieri la “Criminal Division” del Dipartimento alla Giustizia e i procuratori di New York e Miami, lo hanno incriminato per “narcoterrorismo e cospirazione allo scopo di esportare cocaina negli Usa”. In mattinata il procuratore generale degli Stati Uniti William Barr,

Continua a leggere

FBI: L’uomo ucciso a Belton nello Stato del Missouri, voleva far saltare in aria l’ospedale della città

Il 36enne “suprematista bianco”che lo scorso 23.03.2020 stava per far saltare in aria un ospedale a Belton, sobborgo di Kansas City (Missouri), è rimasto ucciso dopo una sparatoria con gli agenti dell’FBI che lo stavano sorvegliando da tempo. Si tratta di Timothy Wilson descritto dai federali come “un estremista potenzialmente violento noto per esprimere odio razziale e religioso e

Continua a leggere

La Russia resta nel mirino del Terrorismo Islamico. Aggiornamento; sventato un altro attentato contro una scuola

La Russia resta uno degli obbiettivi privilegiati del terrorismo islamico visto che i tentativi di colpire il paese di Vladimir Putin, si susseguono senza sosta. Le autorità del Comitato nazionale antiterrorismo della regione meridionale della Kabardino-Balcaria, in Russia, hanno reso noto questa mattina, di aver neutralizzato una cellula terroristica composta da tre uomini che stavano pianificando un attacco terroristico.

Continua a leggere

Tariq Ramadan, Storia di una Finzione

E’ stato recentemente pubblicato dalle edizioni “Flammarion” l’ultimo libro del giornalista investigativo Ian Hamel intitolato “Tariq Ramadan: Histoire d’une imposture. ( Storia di una finzione). Nelle 128 pagine Hamel racconta come Tariq Ramadan figlio di Saïd Ramadan, fondatore del Centro islamico di Ginevra fratello del predicatore salafita Hani Ramadan e nipote del fondatore della Fratellanza musulmana Hassan

Continua a leggere

Lo Shin Bet arresta una finta cooperante nella Striscia di Gaza. Usava i soldi delle organizzazioni umanitarie per finanziare Hamas

Lo Shin Bet l’agenzia di intelligence per gli affari interni dello stato di Israele, ha reso noto di aver arrestato ad Ar’ara, una città araba nella regione di Wadi Ara (nord di Israele), la 32enne Aya Khatib sposata e madre di due figli con la pesante accusa “di operare come agente di Hamas nella Striscia di Gaza”.Il fermo è avvenuto il

Continua a leggere

Condannata a 13 anni di carcere Zoobia Shahnaz; raccolse 150.000 dollari per lo Stato islamico

E’ comparsa ieri mattina davanti al tribunale federale di Islip, Contea di Suffolk (Stato di New York), la 29enne Zoobia Shahnaz che il 31 luglio 2017 venne arrestata all’aeroporto internazionale John F. Kennedy (New York), mentre tentava di imbarcarsi su un volo diretto a Istanbul da dove avrebbe proseguito per la Siria. Le indagini hanno provato che la donna che aveva giurarto fedeltà all’ISIS tra il marzo 2017 e il mese

Continua a leggere

Bernie Sanders nomina la figlia di un leader dei Fratelli Musulmani come copresidente della sua campagna elettorale in Virginia

Mentre sulla campagna elettorale americana inizia a pesare il fattore Covid-19 e il candidato dei Democratici Joe Biden appare in grande ripresa ache grazie all’aiuto dell’ex Presidente Barack Obama, il candidato dell’estrema sinistra Bernie Sanders ha appena nominato la figlia di un leader della Fratellanza musulmana come co-presidente della sua campagna elettorale in Virginia. Si tratta della 24enne Abrar Omeish

Continua a leggere