L’ESTREMISMO ISLAMICO IN SRI LANKA (da Oltrefrontieranews.it)

Sei esplosioni simultanee, più altre due avvenute tre ore dopo, domenica 21 Aprile 2019 hanno insaguinato le celebrazioni pasquali della comunità cristiana in Sri Lanka causando almeno 321 morti e centinaia di feriti. I primi sei attacchi hanno colpito tre hotel di lusso nella capitale Colombo e tre chiese. La settima esplosione è avvenuta in un palazzo a Dehiwala, uno dei sobborghi

Continua a leggere

Così l’Italia ha perso la Libia (da Oltrefrontieranews.it)

Con l’assalto finale delle milizie del generale Khalifa Haftar la Libia torna a far notizia, Paese che dalla caduta e successiva morte di Muhammar Gheddafi non ha più trovato pace. Gli inviati dell’Onu, le tavole rotonde, le conferenze di pace alle quali partecipavano sovente persone che rappresentavano solo se stesse, così come gli incontri bilaterali con tanto di foto

Continua a leggere

“Il coraggio di Saida” da Liberatv.ch

Quando decidi di combattere l’islam radicale sai chi hai di fronte; si tratta di un nemico che è più forte di te, è più ricco e può godere di finanziamenti che nemmeno ti puoi immaginare. Può contare su avvocati di grido che possono riempirti di denunce per farti desistere dalla tua lotta. Gli esponenti dell’islam radicale possono trascinarti in Tribunale all’infinito. a meno

Continua a leggere

Qatar e soldi in Ticino, ecco le reazioni: “Sono somme molto ingenti, si spieghino scopi e utilizzi” (Cdt 19.04.2019)

Un libro da poco pubblicato in Francia parla di 1,7 milioni di euro versati da una controversa fondazione del Qatar a un’associazione in Ticino. Lo scopo era probabilmente la realizzazione di un centro culturale islamico vicino alla visione dei Fratelli Musulmani. Abbiamo raccolto alcune reazioni a questa notizia: Stefano Piazza*: «È grave, ma non sappiamo quanto è

Continua a leggere

Il Caso Assange: Eroe o Traditore dello Stato ?

Dopo sette anni passati all’interno dell’ambasciata londinese dell’Ecuador, Paese che gli aveva concesso nel 2012 asilo politico, cofondatore nel 2006 di Wikileaks, è stato arrestato. Tutto era iniziato nel 2010 in Svezia dove Assange venne accusato da due donne di stupro e molestie sessuali e per questo venne emesso un mandato di cattura internazionale. Julian Assange che si trovava a Londra, si consegno’ alle

Continua a leggere

Rondell Henry e i jihadisti americani, storia degli attacchi (da Oltrefrontieranews.it)

Rondell Henry è l’ingenere informatico 28 enne fermato qualche settimana fa poco prima di commettere una strage nei dintorni di Washington D.C. Nei suoi computer l’FBI ha trovato decine di filmati sulla strage di Nizza del 14 luglio 2016 commessa da Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, che a bordo di un camion rubato uccise, investendole, 87 persone. Senza contare il ferimento di altre 307. Mohamed Lahouaiej-Bouhlel venne

Continua a leggere

QATAR PAPERS, PIOGGIA DI SOLDI PER L’ISLAM IN L’EUROPA (da Oltrefrontieranews.it)

Sta facendo discutere in Francia il nuovo libro di Christian Chesnot e Georges Malbrunot intitolato Qatar Papers- Comment l’èmirat finance l’Islam de France e d’Europe. I due giornalisti francesi nel 2016 scrissero sempre sul Qatar Nos très chers émirs, libro che rivelò come l’emirato di Doha abbia finanziato, per decenni, la quasi totalità della politica francese. In

Continua a leggere

IL JIHAD AI TROPICI, IL RITRATTO DELL’ISLAM IN SUD AMERICA (da Oltrefrontieranews.it)

Quante volte ci siamo detti: «Adesso basta, pianto tutto e me ne vado in Sud America»? Ognuno di noi l’avrà detto almeno una volta nella vita. E quante altre volte abbiamo pensato davvero di andar via, ad esempio, in Argentina, Brasile, Colombia, Bolivia, o in Venezuela per goderci la vita? Succede perché tutti siamo attratti dalla letteratura romantica. La letteratura ci

Continua a leggere

Un drone manda in tilt Malpensa Ora il terrore sono le bombe volanti (Libero 02.04.2019)

L’intelligence lancia l’allarme: i terroristi potrebbero utilizzare piccoli velivoli per colpire. Spaventa il nuovo prodotto dell’azienda che produce i kalashnikov.

Un drone, avvistato sulle piste da un aereo in fase di atterraggio, ha fatto scattare l’allarme sicurezza all’aeroporto di Malpensa (Milano). Lo scalo è stato chiuso per una ventina di minuti e quattro voli in arrivo sono stati dirottati su Linate e Torino. Non

Continua a leggere

Site Footer